Calcio

Nonostante il pareggio a Bergamo con l’Atalanta, l’Inter di Inzaghi scappa via nella corsa verso lo scudetto. I Campioni d’Italia, infatti, sono i grandissimi favoriti, secondo gli esperti di Sisal Matchpoint, per la conquista del titolo vista la quota rasoterra di 1,35. Oggi i nerazzurri hanno due punti di vantaggio sul Milan e quattro sul Napoli ma con una gara da recuperare, quella con il Bologna al Dall’Ara. In caso di successo, Handanovic e compagni potrebbero fare il vuoto sulle inseguitrici. Il clamoroso stop interno con lo Spezia frena le ambizioni del Milan che rimane dietro ai cugini consapevole di aver perso una grande chance. I rossoneri, che non vincono lo scudetto da 11 stagioni, vedono allontanarsi il tricolore numero 19 visto che il loro successo, ora, si gioca a 7,50. Il podio dei favoriti è chiuso dal Napoli, alla seconda vittoria consecutiva dopo un periodo di appannamento. Gli uomini di Spalletti, il sui trionfo in campionato pagherebbe 9 volte la posta, provano a non mollare la presa e sanno benissimo che, per recuperare punti all’Inter, da qui in avanti non bisognerà sbagliare più nulla. Al momento appare molto difficile che, nella lotta scudetto, possano inserirsi Atalanta, in quota a 12, e Juventus, offerta a 25.

È invece una lotta a due quella per lo scettro dei bomber. Quando Vlahovic sembrava aver preso il largo, Ciro Immobile ha messo tutti a tacere ed ha agganciato il giovane serbo in testa alla graduatoria con 17 reti all’attivo. E proprio il numero 17 della Lazio, già tre volte vincitore della classifica dei marcatori, è il favorito, secondo gli esperti di Sisal Matchpoint, per centrare il quarto trionfo dato a 2,10. Immobile ha nel mirino Gunnar Nordhal: il pompierone del Milan è infatti il primatista assoluto, in Serie A, essendo stato il re dei bomber per 5 volte. Ma Dusan Vlahovic, 17 gol anche per lui, non vuole certo mollare la presa. Il numero 9 della Fiorentina vuole diventare il sesto giocatore della Viola a conquistare il prestigioso trofeo: prima di lui ci sono riusciti campioni del calibro di Petrone, Milani, Orlando, Batistuta e Toni, ultimo a centrare il titolo nel 2006. Vlahovic, che si gioca vincente a 2,25, prova a trascinare i toscani verso un posto in Europa grazie ai suoi gol. Terzo incomodo è Lautaro Martinez, 11 gol in campionato finora: il Toro dell’Inter capocannoniere della Serie A si gioca a 9,00.

Sisal ricorda sempre che il gioco è vietato ai minori e che bisogna giocare sempre con consapevolezza e moderazione.