Nel San Gennaro s’impone Rio Natal montato da Francesco Dettori per i colori della scuderia dell’Avvocato di Giovanni Vellucci, con il training di Luigi Di Dio, consegnati da Luca D’Angelo ad Ippodromi Partenopei (secondo Wild Exploration con 3 lunghezze di distacco a cui è andato il trofeo Anac al socio allevatore Effevi di Felice Villa, terzo Tatamama con due lunghezze, ordine di arrivo 11-4-9-8-7).

Nel Guido Ruffo della Scaletta vittoria di Giocoforza per i colori palermitani di Gioacchino Guida, il training di Sebastiano Cannavò e la monta di Salvatore Sulas premiati da Gianluigi Cozzoli Poli, nipote del marchese a cui è intitolata la corsa (secondo Zapel con 3/4 di distacco, terzo Play The Break con un muso, ordine di arrivo 12-9-7-1-4).

Nel premio Agnano vince Kendar Joy (nella foto) montato da Manuel Porcu, allenato da Roberto Di Paolo, per i colori della scuderia Black Star di Domenico Gareri, premiati da Massimo Torchia, responsabile galoppo Ippodromi Partenopei (secondo Keep and Love con 3/4 di distacco a cui è andato il trofeo Anac al socio allevatore Effevi di Felice Villa, terzo Storm Shelter con 3/4 di lunghezza, ordine di arrivo 16- 2-11- 7-8).