ippica
Print Friendly, PDF & Email

IPPICA – Nell’ultima trasmissione di “Ippica Domani” tutti i presenti hanno condiviso l’idea di provare a scrivere un “Contratto” per il rilancio dell’Ippica nazionale.

Il SIAG ha condiviso questa proposta ed ha già correttamente e puntualmente elencato i primi punti da inserire nel Contratto oltre a proporre l’istituzione di una Consulta Ippica, che possa interloquire con il Ministero. Proposta che questa Associazione condivide molto.

Proponiamo quindi a tutte le rappresentanze della Filiera: Alllevatori, Proprietari, Professionisti ed Ippodromi di incontrarci presto ed iniziare a scrivere il Contratto da presentare “unitariamente” al Ministro Centinaio, che peraltro molto gentilmente, proprio oggi, ci ha ringraziato per gli auguri ricevuti.

Sono riusciti a sottoscrivere un Contratto per il Governo del Paese, la Lega ed il Movimento 5 Stelle, e quindi, se ci provassimo anche noi ippici, forse, ce la potremmo anche fare a superare le vecchie ed inutili divisioni, che ci hanno trascinato nella attuale gravissima crisi.

L’ippica e’ un grande sport, che vede impegnati migliaia di cavalli e migliaia di operatori nei 35 ippodromi ancora attivi, che abbiamo il dovere di tutelare e provare a rilanciare. Il Coordinamento Ippodromi e’ pronto a mettere a disposizione tutto il suo impegno per raggiungere questo risultato e si augura che tutta la Filiera accolga questa proposta e ci si incontri presto per scrivere questo Contratto e, una volta sottoscritto, chiedere, uniti e coesi, al Ministro Centinaio una riunione e presentarglielo. Aspettiamo fiduciosi segnali di interesse da parte della Filiera ippica, per poter organizzare una riunione collegiale.

Coordinamento Ippodromi
Commenta su Facebook