“Questa mattina, in Conferenza Capigruppo, abbiamo chiesto di poter discutere oggi le quattro leggi iscritte all’ordine del giorno. Due, in particolare, riguardano vere e proprie priorità per la nostra regione: lo svolgimento della prova di francese all’esame di Stato e la lotta al gioco d’azzardo”.

Lo ha detto il Capogruppo della Lega VdA, Andrea Manfrin, intervenendo in consiglio regionale. L’apertura dei lavori è stata rinviata di un’ora in relazione al deposito di una mozione di sfiducia costruttiva nei confronti del Presidente della Regione, Nicoletta Spelgatti, ai sensi dell’articolo 5 della legge regionale n. 21/2007. Hanno sottoscritto l’iniziativa i Consiglieri di UV, Mauro Baccega, Luca Bianchi, Joël Farcoz, Augusto Rollandin, Marco Sorbara e Renzo Testolin, di UVP Luigi Bertschy, Jean-Claude Daudry, Alessandro Nogara e Laurent Viérin, di ALPE Chantal Certan, Albert Chatrian e Patrizia Morelli, di Stella Alpina Stefano Borrello e Pierluigi Marquis, e del Gruppo Misto Antonio Fosson, Claudio Restano e Emily Rini.

“La prima norma deve essere urgentemente inviata a Roma. Discutere nella giornata odierna queste leggi sarebbe il vero atto di responsabilità di quella parte di Consiglieri che da mesi hanno aperto la crisi di governo senza trovare soluzioni e portando al blocco dell’azione dell’attuale maggioranza, che comunque ha continuato il proprio lavoro. Non rassegneremo le nostre dimissioni, perché c’è stato tutto il tempo per presentare ben prima di oggi la mozione di sfiducia costruttiva. Noi riteniamo che ora si debbano rispettare i tempi, ovvero i tre giorni previsti dal Regolamento consiliare per la discussione della mozione di sfiducia. Ribadisco la nostra contrarietà al rinvio di questo Consiglio”.

Alla fine, dopo una breve discussione, è stato approvato con 18 voti a favore (UV, UVP, ALPE, SA, GM) e 16 contrari (Lega VdA, M5S, Mouv’ e IC) il rinvio degli argomenti iscritti all’ordine del giorno.

A fine lavori, la Conferenza dei Capigruppo ha deciso di convocare un Consiglio straordinario per lunedì 10 dicembre 2018, alle ore 9.00 con all’ordine del giorno i seguenti punti: accettazione dimissioni e sostituzione dell’Ufficio di Presidenza dell’Assemblea, mozione di sfiducia costruttiva, ricostituzione delle Commissioni consiliari e cinque progetti di legge (elezioni regionali, gioco d’azzardo, prova di francese all’esame di maturità, mobilità sostenibile già iscritto per decorrenza termini).

Commenta su Facebook