“Se non mi fanno saltare – ha detto il vicepremier Matteo Salvini a margine dell’Idn 2018 a Milano – io vado fino in fondo”. A scatenare la frase dura di Salvini è anche lo scontro tra il presidente del Coni, Giovanni Malagò, e il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti, dopo che il governo ha di fatto tolto la gestione economica al Coni: “Ci sono enormi interessi economici in ballo – ha aggiunto Salvini – Ovunque ti muova, vai a toccare interessi economici stratificati da anni. Guardate la reazione del presidente del Coni quando abbiamo messo in discussione l’elefantiaco impianto dello sport italiano dicendo: ‘Rimettiamo il timo in mano alle federazioni e allo sport di base’. Tocchi  lì, interessi delle multinazionali, delle lobby, dei grandi settori come i tabacchi e i giochi. Penso che ci abbiate votato per rimettere al centro la trasparenza, il denaro pubblico speso bene e l’interesse dei cittadini”.

Commenta su Facebook