Print Friendly, PDF & Email

Il primo ministro russo Dmitrij Medvedev ha ordinato la chiusura dell’area destinata alle attività di gioco d’azzardo di Azov-City, a partire dal 31 dicembre 2018. Il decreto corrispondente è pubblicato sul portale web per le informazioni legali.

La zona speciale per le attività legate ai giochi d’azzardo Azov-City è stata fondata nel 2009. Dopo le Olimpiadi invernali 2014, è stato deciso di inaugurare un’altra zona di gioco sulla costa russa del Mar Nero, a Krasnaya Polyana (Sochi). Per legge, due aree dedicate al gioco d’azzardo non possono operare in una singola regione della Federazione Russa, spiega il quotidiano “Kommersant”.

Commenta su Facebook