“Con l’obiettivo di incentivare l’utilizzo di strumenti di pagamento elettronici in settori in cui il contante è ancora troppo diffuso, il piano “Italia Cashless” prevede molteplici misure, tra cui la riduzione del limite massimo di utilizzo del contante, pari a 2.000 euro dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021, che si abbasserà a 1.000 euro dal 1° gennaio 2022, e la lotteria dei corrispettivi per le transazioni effettuate con mezzi di pagamento tracciabili, che prevede dei premi sia per il consumatore sia per l’esercente”.

Lo ha sottolineato il Direttore dell’Agenzia delle entrate Ernesto Maria Ruffini, nel corso dell’audizione del 24 novembre 2020 presso la Commissione Finanze della Camera, sulla tracciabilità dei pagamenti e la semplificazione dei relativi adempimenti.