“Da oggi e per i prossimi giorni siamo impegnati nella battaglia ostruzionistica contro la proposta di modifica della legge sul gioco d’azzardo patologico. Una legge non proibizionistica, ma che introduce limiti di distanza alla diffusione e all’accessibilità della macchinette. Una legge non retroattiva, ma che anzi differiva in avanti nel tempo la sua entrata in vigore. Una legge non penalizzante l’occupazione, perché a oggi gli esercizi per cui è entrata in vigore (bar e tabacchi) non hanno conosciuto perdite di occupati. La maggioranza sta attraversando una crisi (di coscienza?), noi gli procureremo il tempo per rifletterci su”. Così il consigliere regionale del PD in Piemonte, Daniele Valle (nella foto).

Il consigliere del PD, Diego Sarno (nella foto) ha aggiunto: “Sarà una 3 giorni no stop in Aula dove come gruppo PD del Piemonte continueremo a dare battaglia per fermare la modifica alla legge del 2016 per il contrasto al gioco d’azzardo patologico. L’auspicio è quello di riuscire a fermare la modifica ad una legge che funziona (lo dimostrano i numeri) diventando anche buon esempio per le altre regioni d’Italia e per le leggi nazionali”.