“Un abbraccio a distanza a tutti i manifestanti e lavoratori che da mesi tengono duro davanti a Palazzo Lascaris per rivendicare i loro diritti: noi all’interno dell’aula continueremo allo stesso modo, di fronte ad un infinito ostruzionismo pessimo esempio di che cosa la politica possa produrre all’interno dei propri palazzi, come un regolamento che non permette ad una maggioranza legittimamente votata di governare la Regione Piemonte”. Così il consigliere regionale della Lega in Piemonte, Andrea Cane, rivolgendosi ai lavoratori del gioco legale in protesta (nella foto).

Gli esponenti della Lega in consiglio hanno poi evidenziato: “Facciamo chiarezza. Osservando i dati raccolti dall’Ires Piemonte, si può apprezzare come i soggetti che hanno ricevuto almeno una prestazione presso i Serd per ludopatia fossero 1.012 nel 2012 e 1.184 nel 2018, in crescita a due anni dall’introduzione della legge 9/2016 contro il gioco lecito”.

Infine rivolgendosi agli operatori del comparto: “Siamo con voi, con i lavoratori del gioco lecito, nella legalità delle vostre professioni, non vi lasceremo soli”.