La Commissione Europea ha dato il via libera, al termine del regolare periodo di stand still, a due progetti di legge dei Paesi Bassi dal titolo “Specifiche sulla banca dati di controllo per l’amministrazione fiscale e doganale” e “Requisiti dell’Autorità olandese per i giochi d’azzardo riguardanti la banca dati di controllo (CDB)”.

Nel primo caso si legge: “Il progetto di legge sul gioco d’azzardo a distanza impone obblighi ai titolari di licenze e ai richiedenti di licenza in merito alla trasmissione dei dati sui sistemi di gioco forniti dagli stessi. Le relazioni sui sistemi di gioco sono concepite per supportare l’amministrazione fiscale e doganale olandese nella verifica dell’accuratezza e completezza delle dichiarazioni dei redditi degli operatori. Il documento “Specifiche dell’amministrazione fiscale e doganale sulla banca dati di controllo (CDB)” contiene i requisiti che stabiliscono quali dati sono interessati dalle specifiche e il formato in cui tali dati devono essere trasmessi. I dati devono essere trasmessi tramite un’interfaccia tecnica specifica e in un particolare formato; in caso contrario, i sistemi dell’amministrazione fiscale e doganale non sono in grado di leggere tali dati e questa non potrà utilizzarli per la parte di monitoraggio fiscale che si basa sui dati. In relazione alle presenti specifiche, l’amministrazione fiscale e doganale ha deciso di non includere (per il momento) ulteriori requisiti tecnici specifici. L’amministrazione fiscale e doganale si avvalerà dei poteri generali di cui al capitolo VIII, parte 2, della legge fiscale generale nazionale”.

Nel secondo testo si legge: “Il progetto di legislazione sui giochi d’azzardo a distanza fissa requisiti per i titolari di concessione di licenza e per coloro che ne fanno richiesta relativi alla comunicazione dei dati relativi ai sistemi di gioco che forniscono.  Le comunicazioni relative ai sistemi di gioco sono intese a riflettere le attività di gioco d’azzardo a cui prendono parte i giocatori, nonché le azioni (preventive) intraprese dai fornitori di servizi di giochi d’azzardo titolari di concessione. Il documento “Modello di dati del Kansspelautoriteit per il servizio di sicurezza dati per i giochi d’azzardo a distanza (il CDB)” contiene i requisiti che specificato per quali dati ciò è pertinente e in quale formato devono essere forniti i dati in tali ambiti. Il documento “Specifiche del Kansspelautoriteit per il servizio di sicurezza dati per i giochi d’azzardo a distanza (il CDB)” contiene i requisiti relativi all’infrastruttura e all’utilizzo. I dati devono essere comunicati tramite una speciale interfaccia tecnica e in un particolare formato di dati; in caso contrario non sarà possibile leggere i dati nei sistemi dell’Autorità olandese per i giochi d’azzardo, che non sarà in grado quindi di utilizzarli per la componente basata sui dati impiegata per il monitoraggio dei fornitori di servizi di giochi d’azzardo”.