Il Comune di Padova e l’associazione Avviso Pubblico, in collaborazione con il Dipartimento Dipendenze Ulss6 Euganea, insieme, per non abbassare la guardia sul gioco d’azzardo: venerdì 21 gennaio ‘22 alle ore 21 nella sala Livio Paladin di Palazzo Moroni, si terrà un incontro sul tema: “La pandemia da azzardo”.

All’incontro saranno presenti e interverranno, tra gli altri, la consigliera comunale Meri Scarso, delegata Coordinatrice per la Provincia di Padova di Avviso Pubblico, e gli assessori alla Legalità, Diego Bonavina, e al Commercio e Politiche per la tutela del consumatore, Antonio Bressa. L’evento rientra nell’ambito di un ciclo di cinque appuntamenti, organizzati a Padova e provincia, dedicati a sensibilizzare la popolazione sui rischi e le conseguenze economiche e sociali del gioco d’azzardo.

“Il Coordinamento provinciale di Avviso Pubblico con questa iniziativa ha inteso porre l’attenzione sul tema del gioco d’azzardo, con una proposta di più eventi in rete, per dare un segnale forte sul permanere di un fenomeno che per la sua dimensione e per le sue ricadute a livello sociale, della salute e spesso anche di ordine pubblico, assume oggi le dimensioni e caratteristiche equiparabili ad una pandemia – dichiara la consigliera comunale delegata, Meri Scarso –. Gli eventi organizzati in collaborazione con i Comuni di Battaglia Terme, Padova, Ponte S. Nicolò, Vigonza e, ci tengo a sottolineare, anche con la Scuola Leonardo da Vinci di Padova e il Dipartimento delle Dipendenze dell’Ulss 6, porranno l’attenzione anche sul ruolo che gli Enti Locali possono agire sul contrastare e prevenire gli effetti patologici del gioco d’azzardo”.

L’Amministrazione Comunale, Ente socio di Avviso Pubblico, è costantemente impegnata nelle iniziative di approfondimento sul contrasto alle mafie e nei specifici progetti formativi sui temi legati alla prevenzione e al contrasto della criminalità organizzata e della corruzione. L’iniziativa di venerdì prossimo in programma a Palazzo Moroni rientra, pertanto, nell’ambito delle azioni politico-amministrative, culturali e sociali che il Comune di Padova ha attuato per promuovere il principio e l’educazione alla legalità democratica.

L’evento, libero e gratuito, si svolge sia in presenza, nel rispetto della capienza della sala e delle prescrizioni anti-covid vigenti, che online attraverso la piattaforma Zoom. Per tutte le informazioni utili: www.padovanet.it