Il presidente della regione Sicilia Nello Musumeci non emanerà alcuna ordinanza in materia di misure di contenimento al COVID-19 a meno che non ci sia un incremento preoccupante del numero dei contagi.

Sul Dpcm “abbiamo dato l’assenso sull’impostazione generale, diverso il nostro parere per quel che riguarda la norma che prevede limitazioni allo svolgimento di cerimonie nunziali, feste e ricorrenze. E’ un’assurdita’ perche’ si compie un atto di ingiustizia. Non c’è coerenza sul testo. Il nostro parere è fortemente vincolato e abbiamo dato un paio di giorni al premier per apportare i correttivi”.

“Le mie ordinanze sono legate all’aumento del dato epidemiologo. Quelle che dovevamo emanare le abbiamo emanate. Continuiamo ad essere un esempio. I siciliani sanno che serve un pò di paura, un pò di cautela, un pò di normalità”.

Per quanto riguarda le attività di gioco legale, sale giochi, slot e scommesse, resta tutto immutato, come da dpcm e secondo le linee guida già emanate.