È scontro nella maggioranza su come impiegare i circa 400 milioni di euro finiti in extremis sul piatto. Secondo quanto si apprende, le risorse sarebbero state trovate ma è braccio di ferro tra le forze politiche su come impiegarle. Italia Viva continua a chiedere la soppressione di plastic tax e sugar tax mentre dal Pd cresce la pressione per destinare le risorse al lavoro: Andrea Orlando in un tweet invita a destinarle al taglio delle tasse per i lavoratori.

A palazzo Chigi si è tenuto il vertice di maggioranza sulla manovra. Nel pomeriggio ce ne sarà un altro. Al tavolo il premier Giuseppe Conte. Presenti il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri, i viceministri Antonio Misiani (Pd) e Laura Castelli (M5s), il sottosegretario Maria Cecilia Guerra (Leu), i tecnici del Mef e della Ragioneria dello Stato. Ci sono inoltre i ministri Federico D’Incà e Dario Franceschini. E, per Italia viva, Teresa Bellanova, Luigi Marattin e Davide Faraone.

La riunione a Palazzo Chigi, a dire di alcuni partecipanti, è stata burrascosa. Le risorse trovate nella notte da Mef e Ragioneria, avrebbe spiegato il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri, verrebbero in parte dall’aumento delle tasse sull’azzardo, altre sono state reperite nelle pieghe del bilancio. Si parla di 400 milioni, di cui 300 da una nuova stretta sul gioco d’azzardo e 100 reperibili da Fondi del Mef, che potrebbero salire a 500.