Fare chiarezza sull’apertura di una nuova sala slot vicino a una scuola a Bellaria Igea Marina (RN): è quanto chiede Silvia Piccinini, capogruppo regionale del Movimento 5 Stelle, dopo il caso sollevato dai genitori degli alunni che frequentano l’istituto “Giovanni Pascoli”.

“Presenterò un interrogazione per chiedere alla Regione di verificare attentamente se siano state rispettate le norme sulle distanze minime che le attività sul gioco d’azzardo devono mantenere dai luoghi sensibili – spiega Silvia Piccinini -. Sarebbe davvero paradossale che a cinque anni dall’approvazione delle legge regionale sul distanziometro, si continuino ad aprire sale slot a poche centinaia di metri da una scuola”.

“Secondo la segnalazione dei genitori dei bambini che frequentano la scuola elementare, infatti, la nuova sala slot (…) sarebbe distante soltanto 400 metri dall’istituto scolastico. Un particolare che ha spinto le mamme e i papà dei bambini a chiedere al Comune le dovute spiegazioni, non ricevendo però al momento nessuna risposta – dice la consigliera Silvia Piccinini -. Crediamo che sia doveroso da parte della Regione fare tutti gli accertamenti possibili su questo caso chiedendo conto direttamente al Comune che potrebbe aver dato il via libera a questa nuova apertura. Il Movimento 5 Stelle nella scorsa legislatura ha fortemente voluto la legge contro la ludopatia e si è battuto in prima persona per l’approvazione delle norme sul distanziometro proprio per tutelare fasce di popolazione più fragili nei confronti del gioco d’azzardo. Per questo è necessario che sulla nuova sala slot (…) venga fatta al più presto chiarezza”, conclude la capogruppo regionale Movimento 5 Stelle.