Ritirati dal consigliere Michele Facci (FdI) gli emendamenti – inerenti il settore del gioco – al progetto di legge regionale dell’Emilia Romagna recante “Misure urgenti per la definizione di interventi da avviare nell’esercizio finanziario 2019”. Il pdl d’iniziativa della Giunta è stato licenziato in Commissione Bilancio nella seduta del 22 ottobre ed è stato discusso in Assemblea questa mattina.

In particolare Facci chiedeva “all’art. 1 “Oggetto e finalità” del presente progetto di legge, dopo le parole “in materia elettorale” aggiungere le parole: “e nella normativa per il contrasto, la prevenzione e la riduzione del rischio di dipendenza dal gioco d’azzardo patologico, e nella disciplina delle acque minerali e termali”. L’emendamento non avrebbe comportato oneri a carico del bilancio regionale.

Facci chiedeva poi in un secondo emendamento: “dopo l’art. 12 aggiungere un nuovo articolo: Art. 13. Modifiche alla L.R. 5/2013 – Dopo l’art. 8 della L.R. 5/2013, inserire un nuovo articolo: 8 bis Entrata in vigore – L’entrata in vigore dei divieti di cui alla presente legge, e degli atti amministrativi ad essa collegati e consequenziali, è prorogata al 31.12.2020“. L’emendamento non avrebbe comportato oneri a carico del bilancio regionale.