slot
slot
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – «In questi giorni abbiamo informato gli operatori commerciali che l’amministrazione di Correggio sta svolgendo una mappatura per individuare tutti i locali da gioco presenti sul territorio comunale».

L’annuncio è dell’assessore al Commercio Monica Maioli, che prosegue: «Al termine di questo studio tutti i locali (sale slot, sale Vlt, sale scommesse) che si troveranno nel raggio di 500 metri dai luoghi sensibili (scuole, impianti sportivi, ospedali, luoghi di aggregazione, luoghi di culto, etc.) dovranno chiudere quella attività in quella sede entro i sei mesi successivi. Un passo avanti nella lotta alla ludopatia».

Anche a Correggio, dunque, è stato avviato il censimento delle sale giochi, in ottemperanza alle linee di indirizzo della Regione sulle “Misure di contrasto al gioco d’azzardo patologico”. Linee guida che sono entrate in vigore, tramite apposita delibera, nel giugno scorso e che richiedono ai Comuni la mappatura dei luoghi sensibili e l’individuazione dei locali da gioco collocati a meno di 500 metri da scuole e chiese.

«Stiamo procedendo la verifica come richiesto dalla Regione – prosegue Maioli –. Non appena saremo in possesso del quadro definitivo e dettagliato della situazione del territorio, procederemo a comunicare a tutti i titolari i divieti introdotti dalla legge regionale e le conseguenti richieste di adeguamento da adottare per non incorrere nelle sanzioni previste». Gli adeguamenti consisteranno in questo: «Per le attività dedicate solo al gioco, la chiusura in quella sede. Per gli altri esercizi (bar e caffè) il divieto di rinnovo dei contratti di utilizzo delle slot alla scadenza dei contratti con il concessionario e il divieto di nuove installazioni».

Commenta su Facebook