Pronto il documento della Figc che verrà inviato questa mattina al Coni e al ministero dello Sport, contenente le possibili soluzioni per fronteggiare la crisi che sta danneggiando anche economicamente il sistema calcio.

Tra le richieste che saranno presentate al governo c’è la rivisitazione del provvedimento inserito nel Decreto Dignità, ovvero quello inerente al divieto di pubblicità e di sponsorizzazione delle aziende del comparto delle scommesse sportive.

Il mondo del calcio, con l’avallo del presidente Malagò, chiede la sospensione di tale divieto almeno per un anno. Sarebbe una boccata di ossigeno in un momento di drammatico calo delle risorse.

Altra richiesta è quella di approvare una nuova legge sugli stadi. «Quella attuale, al di là di cosa se ne pensi, non ha prodotto risultati perché in nessun caso si è riusciti a portare a compimento l’operazione. Tutti i nuovi stadi sono stati costruiti o ristrutturati prima della legge» le parole di Giovanni Malagò.