commissione europea

“La Commissione, nei limiti delle sue competenze, collabora con gli Stati membri e con le organizzazioni sportive per contrastare il fenomeno delle partite truccate e contribuire ‘alla promozione dei profili europei dello sport’. La Commissione ha già presentato al Consiglio proposte relative alla firma e alla conclusione della Convenzione del Consiglio d’Europa sulla manipolazione delle competizioni sportive per conto dell’UE. Spetta ora agli Stati membri e al Consiglio procedere in merito alla firma e alla conclusione della Convenzione. Finché non si sarà superato questo stallo, la Commissione non potrà intraprendere nessuna azione per garantire che gli Stati membri dell’UE possano eleggere rappresentanti presso qualsiasi futuro organo esecutivo e svolgere un ruolo attivo nell’ambito del processo decisionale. Nel frattempo la Commissione continuerà a partecipare attivamente al dibattito sulle sfide poste dal fenomeno delle partite truccate. La Commissione continuerà inoltre a finanziare progetti correlati attraverso il capitolo Sport del programma Erasmus+”.

Questa la risposta di Tibor Navracsics, Commissario Ue responsabile per Educazione, cultura, gioventù e sport a nome della Commissione europea, all’interrogazione proposta dai parlamentari Bogusław Sonik (PPE), Marc Tarabella (S&D), Santiago Fisas Ayxelà (PPE), Virginie Rozière (S&D), Tiziana Beghin (EFDD), Theodoros Zagorakis (PPE) e Julie Girling (PPE).

Commenta su Facebook