L’Agenzia nazionale delle entrate (NRA) della Bulgaria ha ufficialmente assunto la regolamentazione del gioco d’azzardo nel paese dopo un voto dell’Assemblea nazionale .

L’ex presidente e i membri della Commissione hanno risolto i loro contratti e la responsabilità per la regolamentazione è stata trasferita al direttore dell’NRA Galya Dimitrova, che ha la possibilità di nominare un sostituto per supervisionare il mercato del gioco regolamentato.

Tutti i procedimenti disciplinari intrapresi dalla Gambling Commission saranno completati dall’ANR, mentre le richieste di licenza e i rinnovi saranno elaborati entro sei mesi.

Le licenze concesse dalla GC rimarranno valide, senza che i licenziatari debbano presentare nuovamente domanda, ma i dati del settore e tutti i canoni devono ora andare all’ANR.

La decisione di smantellare la GC è arrivata dopo diversi scandali che hanno portato alle dimissioni del presidente Alexander Georgiev nel febbraio scorso dopo essere stato interrogato in relazione a un’indagine su Vasil Bozhkov, proprietario del maggiore operatore di scommesse della Bulgaria, Eurofootball. 

La licenza di Eurofootball è stata sospesa a marzo a causa delle tasse non versate, e la National Lottery AD di Bozhkov ha ceduto la sua licenza, portando Kambi a sospendere il contratto con la compagnia.

La Bulgaria ha concesso al Totalizzatore sportivo (BST), di proprietà statale, il monopolio sui prodotti della lotteria a febbraio, eliminando dal mercato diversi operatori di lotterie private.