” La forte crescita dell’EBITDA illustra chiaramente la scalabilità del nostro modello di business “. Così Gustaf Hagman, CEO del gruppo LeoVegas commentando il report del secondo trimestre 2020.

I ricavi sono aumentati del 17% a 110,7 milioni di euro (94,4). La crescita organica nelle valute locali è stata del 19%.

  • L’EBITDA del secondo trimestre è stato di 23,0 milioni di euro (15,1), corrispondente a un margine EBITDA del 20,8% (16,0%) e una crescita del 53%.
  • Il numero dei clienti registrati è pari a 434.453 (350.298), con un incremento del 24%.

     

Eventi del trimestre

  • LeoVegas ha completato la migrazione di 12 marchi nel Regno Unito alla piattaforma tecnica proprietaria del Gruppo.
  • Il marchio LiveCasino.com è stato lanciato in diversi paesi di lingua inglese.
  • All’assemblea generale annuale di LeoVegas l’8 maggio, Anna Frick e Fredrik Rüdén sono stati rieletti membri del consiglio. Hélène Westholm, Mathias Hallberg, Carl Larsson, Per Norman e Torsten Söderberg sono stati eletti nuovi membri del consiglio. Per Norman è stato eletto Presidente del Consiglio.
  • Si ritiene che gli effetti relativi a COVID-19 abbiano complessivamente avuto un impatto positivo su NGR nei mesi di aprile e maggio, l’effetto sui ricavi in ​​Svezia è stato negativo durante il trimestre.

Eventi successivi alla fine del trimestre

  • I ricavi preliminari a luglio sono stati pari a 30,7 milioni di euro (29,3), con una crescita del 5%. Le restrizioni temporanee introdotte in Svezia a partire dal 2 luglio hanno avuto un impatto negativo sulle entrate.
  • Il numero di clienti registrati è aumentato del 34% a luglio rispetto allo stesso periodo di un anno fa, raggiungendo un nuovo livello record per un solo mese.
  • GoGoCasino è stato lanciato in Finlandia. Il lancio internazionale del marchio è ora in corso.
  • LeoVegas ha aumentato la sua proprietà nell’operatore di scommesse e-sport Pixel.bet all’85%, dal 51% precedente.

 

“LeoVegas ha conseguito una solida crescita e redditività continua in  un periodo di circostanze eccezionali per tutto il mondo. Supportato dall’ampia base di clienti con cui siamo entrati nel trimestre, insieme alla nostra capacità di adattarci rapidamente alle nuove condizioni, il trend positivo del primo trimestre prosegue.

I ricavi nel secondo trimestre sono stati pari a 110,7 milioni di euro (94,4), con una crescita organica del 19%. Il Net Gaming Revenue (NGR) per i casinò è cresciuto del 24% durante il periodo, mentre per le scommesse sportive è diminuito del 53% rispetto allo stesso periodo di un anno fa.

L’EBITDA è stato di 23,0 milioni di euro (15,1), corrispondente a un margine del 20,8% (16,0%). Abbiamo quindi aumentato l’EBITDA del 53%, il che dimostra la scalabilità nel nostro modello di business grazie ai maggiori ricavi. Il netto miglioramento dell’utile operativo è stato ottenuto nonostante un ritmo di espansione elevato e continuo e maggiori investimenti in tecnologia e prodotti.

Sono molto soddisfatto di come noi di LeoVegas stiamo gestendo la situazione COVID-19 in modo da poter condurre la nostra attività senza interruzioni . Il nostro settore, come molti altri settori, sta vivendo un passaggio strutturale da offline a online. Grazie alla posizione online di LeoVegas, ai marchi apprezzati e alla piattaforma tecnica proprietaria, siamo forti in un mondo sempre più digitale.

Mercati
Abbiamo avuto uno sviluppo favorevole nella maggior parte dei nostri mercati durante il secondo trimestre. La crescita è stata guidata principalmente da una base record di clienti , cresciuta del 24% rispetto a un anno fa. L’Europa ha registrato una crescita eccezionalmente elevata, con l’Italia che ha registrato una performance record. Si ritiene che gli effetti relativi a COVID-19 abbiano complessivamente avuto un impatto positivo su NGR nei mesi di aprile e maggio, principalmente nei mercati che sono stati completamente chiusi nel periodo. In questi mercati, LeoVegas ha preso quote di mercato dall’industria del gioco d’azzardo terrestre. Tuttavia, l’effetto sulle entrate relative a COVID-19 è ritenuto negativo in Svezia durante il trimestre.

Gioco responsabile
Durante il trimestre, diversi paesi hanno implementato misure per ridurre il rischio di gioco problematico in relazione a COVID-19. La Spagna, ad esempio, ha introdotto un divieto temporaneo sulla pubblicità del gioco d’azzardo. Oltre a queste restrizioni, LeoVegas ha scelto di implementare le proprie misure proattive per rafforzare la protezione dei giocatori. La maggior parte delle restrizioni temporanee in tutta Europa si è conclusa a giugno e la Spagna e il Regno Unito, tra gli altri paesi, sono tornate alle normali normative una volta che si è tornati alla normalità.

È quindi notevole che la Svezia, nonostante le massicce critiche dalla maggior parte delle aree, si sia mossa nella direzione opposta e abbia introdotto nuove restrizioni temporanee, a partire dal 2 luglio, incentrate in particolare sui casinò online. Esiste un grande rischio che queste restrizioni, implementate interamente senza supportare dati concreti, stiano minando il sistema di regolamentazione svedese  spingendo i giocatori svedesi verso società senza licenze , dove la protezione dei giocatori è inesistente. Queste restrizioni quindi rischiano di essere controproducenti contribuendo ad un aumento del gioco problematico in Svezia.

La società di consulenza di ricerca indipendente Copenhagen Economics ha notato che una conseguenza delle nuove restrizioni è che il mercato non regolamentato dei casinò online può aumentare fino al 50%, il che è lontano dall’obiettivo dichiarato delle autorità di limitare il mercato non regolamentato al 10% .

Sosteniamo regole equilibrate e chiare per ottenere sistemi di licenza sostenibili a lungo termine. LeoVegas vuole contribuire in questo attraverso un dialogo e una collaborazione più ampia con le autorità dei paesi in cui siamo attivi.

STRATEGIA MULTIBRAND
Durante il trimestre abbiamo lanciato il nuovo marchio LiveCasino.com in diversi paesi di lingua inglese. Vediamo un grande potenziale per il marchio. L’inizio è stato promettente e ci si aspetta di crescere.

Dopo il successo del lancio di GoGoCasino in Svezia lo scorso anno, è ora in corso il lancio internazionale del marchio. La Finlandia è stato il secondo mercato ad essere lanciato, all’inizio di luglio.

I lanci di successo di nuovi marchi sono in linea con la strategia multibrand dell’azienda e dimostrano la nostra capacità di creare nuovi flussi di ricavi, traendo allo stesso tempo benefici dalle economie di scala del Gruppo.

Commenti sul terzo trimestre

Il fatturato del mese di luglio è stato di 30,7 milioni di euro (29,3), con un tasso di crescita del 5%.

La nostra valutazione è che il mercato dei giochi è tornato a un ambiente più normale a luglio, con un naturale spostamento del giocatore dal casinò alle scommesse sportive ora che i principali campionati sportivi sono ripartiti. Allo stesso tempo, le restrizioni temporanee introdotte in Svezia a partire dal 2 luglio stanno avendo un impatto negativo sulle entrate.

Il trend positivo della nostra base di clienti prosegue nel terzo trimestre e il numero di clienti  è aumentato del 34% a luglio rispetto allo stesso periodo di un anno fa, raggiungendo un nuovo livello record per un solo mese. Manterremo un tasso di investimento costantemente elevato durante il terzo trimestre, in parte legato al lancio di nuovi marchi . La nostra valutazione attuale è quindi che i costi di marketing saranno in linea o leggermente superiori al livello durante il secondo trimestre.

Continuiamo a concentrarci sulla realizzazione di una crescita sostenibile e redditizia per i nostri azionisti e sull’offerta di un’esperienza di gioco divertente e sicura per i nostri clienti in tutto il mondo. La visione a lungo termine di LeoVegas è quella di essere il King of Casino”. E’ il commento di Gustaf Hagman, CEO del gruppo LeoVegas