Print Friendly

Jamma) – Con delibera del consiglio comunale n.10 del 31/03/2017, sono state introdotte alcune riduzioni sulla Tari spettanti ai locali pubblici (bar), in base alla loro adesione al programma, promosso dall’amministrazione comunale, di contrasto alla ludopatia e ai privati cittadini che parteciperanno al programma di lotta al randagismo.

Per quanto riguarda le agevolazioni spettanti ai bar, sono state individuate due fasce diverse d’intervento: riduzione nella misura del 70%, per i bar che cessano di detenere le slot-machine ed altri dispositivi per il gioco d’azzardo; il tributo è ridotto nella misura del 30%, per i bar che si impegnano a non installare le slot-machine ed altri dispositivi per il gioco d’azzardo per almeno tre anni; il tributo è ridotto nella misura del 30%, per i bar che si impegnano a non installare le slot-machine ed altri dispositivi per il gioco d’azzardo per almeno tre anni; per quanto riguarda il programma di contrasto al randagismo, sopracitato, il tributo sarà ridotto nella misura del 40% per la sola abitazione di residenza del soggetto che adotta un cane in carico al Comune di Borore dal canile comunale convenzionato.

Il tributo sarà ridotto per le tre annualità successive dalla data di adozione del cane.

Per la presentazione delle istanze verrà comunicato, nei prossimi giorni e attraverso avviso pubblico, le modalità e le scadenze da rispettare per una corretta adesione ai programmi.

“Attraverso questi interventi l’amministrazione comunale intende potenziare un processo, iniziato già qualche anno fa, di riduzione del carico fiscale per la propria parte competente, soprattutto per la TARI, la quale si prevede in diminuzione per le annualità successive” ha dichiarato l’assessore del Comune di Borore (NU), Alessandro Porcu.

“Con l’attivazione di questi due programmi, lotta alla ludopatia e al randagismo, intendiamo lanciare un segnale importante dal punto di vista economico e sociale per il paese; una possibilità, incentivata, per combattere due fenomeni purtroppo presenti anche all’interno della nostra comunità. Questo rappresenta solo l’inizio, stiamo già studiando ulteriori interventi da applicare nel 2018, in favore sia dei privati di cittadini sia delle attività private che operano nel nostro territorio” ha concluso Porcu.

Commenta su Facebook