Print Friendly

(Jamma) – “La dipendenza dal gioco d’azzardo è un problema serio e diffuso su tutto il territorio nazionale ma purtroppo viene di norma sottovalutato e trascurato. In particolar modo, le forme di gioco d’azzardo che consentono di giocare somme ridotte ma con grande frequenza espongono al rischio di cadere nella ludopatia (e di perdere per questa ragione una percentuale consistente del reddito) proprio le persone appartenenti alle fasce più deboli, sia dal punto di vista sociale sia dal punto di vista economico”.

E’ quanto dichiarato dall’ex vice sindaco ed assessore di Borghetto Santo Spirito (SV), Maria Grazia Oliva. “Per questa ragione, senza voler criminalizzare attività legali, il nostro impegno, se saremo chiamati ad amministrare il Comune, sarà volto ad agevolare il più possibile (a livello fiscale o in altri modi) quelle attività che rinunceranno a collocare al proprio interno slot-machines o altri strumenti per il gioco d’azzardo. Intendiamo inoltre sviluppare campagne informative e iniziative per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema e per mettere in guardia le famiglie e singole persone” ha concluso Oliva.

Commenta su Facebook