In Portogallo il gioco d’azzardo online è stato regolamentato con il decreto legge n. 66/2015 entrato in vigore nel giugno dello stesso anno. La nuova legge era sorta con l’obiettivo di colmare il vuoto giuridico in cui si trovava il gioco online e per consentire ai giocatori portoghesi e agli stranieri residenti di poter scommettere online nel territorio portoghese. Il nuovo modello ha portato all’emissione di un numero illimitato di licenze di gioco, dopo la prima concessa da parte del SRIJ nel maggio 2016.

Attualmente il mercato del gioco online portoghese ruota intorno ad 8 operatori autorizzati dall’organismo che regola il gioco d’azzardo nel paese lusitano. Gli operatori sono in possesso di 13 licenze suddivise in maniera paritaria tra le scommesse sportive e i giochi denominati ‘di fortuna’. Diversi portali, come Mister Casino, sono stati creati con lo scopo specifico di informare i giocatori portoghesi che vogliono informarsi sul mondo dei casinò online e scoprire quali casinò legali operano online in Portogallo al fine di giocare in maniera legale ma soprattutto sicura.

Dal 2016 ad oggi, il mercato del gioco portoghese ha continuato a registrare crescite importanti. Secondo gli ultimi dati divulgati dal SRIJ Turismo de Portugal, i ricavi nel segmento del gioco online sono aumentati nel primo trimestre del 2018 registrando introiti pari a 38,5 milioni. Anche i ricavi lordi hanno segnato una crescita del 31,4% rispetto allo stesso periodo del 2017. Le scommesse sportive hanno rappresentato la principale fonte di introiti nel periodo considerato registrando una crescita del +19% (19,4 milioni). In termini di raccolta, il 78,5% del segmento proviene dalle scommesse sul calcio, e il 16,8% circa da quelle sul tennis. I giochi da casinò e il poker toccano invece i 19,1 milioni di euro, con un incremento del 45,8%. Le slot valgono il 59,6% circa del segmento, la roulette il 16,2, il poker cash l’11,6%, il blackjack il 7,4%, il poker a torneo il 5,1% circa.

In riferimento a quest’ultimo dato il Portogallo ha firmato l’accordo sulla liquidità condivisa nel gioco del poker online. Dall’attuazione dell’accordo, il mercato del poker online ha migliorato di molto la sua situazione, registrando un trend di crescita importante.

Manuela Bandiera, direttrice del Director Department of Gaming Regulation del Portogallo, è intervenuta a margine dell’ICE Vox 2019, esprimendo la sua soddisfazione per l’implementazione della liquidità condivisa nel paese lusitano. Bandiera spiega come il mercato del poker stia crescendo molto in Portogallo, favorito anche dall’ingresso nel mercato di nuovi operatori del settore del poker attratti dalla liquidità condivisa. La direttrice del DDGP auspica che anche gli altri paesi dell’UE possano entrare a far parte del modello basata sulla liquidità condivisa, modello fondamentale per la protezione dei consumatori e per la lotta al gioco patologico.

La prima licenza di poker online nel Paese Iberico è stata concessa al marchio PokerStars, entrato nel mercato locale a dicembre 2016. Di recente la SRIJ ha rilasciato una seconda licenza all’operatore di gioco d’azzardo online 888, con sede in Gibilterra, attraverso la quale la società la possibilità potrà gestire slot online, roulette e diverse varianti di poker.

Commenta su Facebook