Print Friendly, PDF & Email

‘Con gli operatori del comparto per ascoltare e agire. Il gioco patologico è una piaga sulla quale dobbiamo fare prevenzione e vigilanza. Non dobbiamo però fare di tutta l’erba un fascio.

Ragionare su miglioramenti alla legge regionale in vigore è sacrosanto: fare prevenzione, tutelare il diritto alla salute, colpire il gioco illegale, impedire gli eccessi, ma al tempo stesso evitare l’effetto espulsivo (come richiesto sia dalla Corte Costituzionale sia dagli enti locali) e rispettare tre principi cardine del diritto: l’equità, l’affidamento e la non retroattività della legge.

Sono le parole del consigliere regionale del Piemonte Andrea Tronzano (FI) rivolgendosi agli operatori del settore del gioco legale che oggi hanno manifestato a Torino davanti alla sede del Consiglio Regionale del Piemonte per chiedere una revisione della norma che regolamenta le attività e il funzionamento degli apparecchi.

Ronzano , che nella mattinata di oggi ha raggiunto i manifestanti per esprimere la sua solidarietà, ha confermato il suo appoggio e l’impegno a fare il massimo.

 

Commenta su Facebook