Il Segretariato per la valutazione, la pianificazione, l’energia e la lotteria (Secap) del Ministero dell’Economia ha lanciato lunedì una nuova consultazione pubblica per raccogliere suggerimenti dalla società per quanto riguarda la regolamentazione delle scommesse sportive a “quota fissa”. I contributi possono essere inviati fino al 6 marzo 2020.

La “quota fissa” delle scommesse sportive è la modalità in cui lo scommettitore cerca di prevedere il risultato di eventi reali, come ad esempio i giochi di calcio. Nel modello, il giocatore sa già al momento della scommessa quanto può vincere in base al risultato. 

Per partecipare, le parti interessate devono inviare i loro contributi compilando un modulo che deve essere inviato alla seguente e-mail: [email protected]

Questa è la terza consultazione pubblica tenuta da Secap per ascoltare suggerimenti del settore e della società sull’argomento. Nei primi due, il Ministero dell’Economia ha ricevuto 1.849 e 2.644 proposte, rispettivamente. Secondo il segretario di valutazione, pianificazione, energia e lotteria, Alexandre Manoel, le proposte ricevute sono state fondamentali per la preparazione del progetto di decreto che regolerà lo sport nel paese. Tuttavia, spiega che l’obiettivo è ora quello di migliorare questo progetto focalizzandosi sul modello di concessione di servizi.

La necessità di una nuova consultazione è arrivata dopo che l’Ufficio del Ministero del Tesoro (PGFN), responsabile della consulenza legale presso il Ministero dell’Economia, ha suggerito l’adozione del modello di concessione pubblica per la concessione dello sfruttamento del servizio – sostituzione dell’autorizzazione, con cui Secap ha lavorato fino ad ora.

Il suggerimento è stato imposto perché, come dimostrato dal PGFN, solo con lo sfruttamento della modalità lotteria secondo un modello di concessione, il governo sarà in grado di prevedere sanzioni penali, in caso di cattiva condotta da parte degli agenti operativi. Questa condizione è considerata fondamentale dal Segretariato, il cui lavoro è dedicato a garantire un alto grado di professionalità per lo sviluppo delle attività nel Paese.