Serata ricca di suggestione all’ippodromo del Savio, con le giovani leve del trotto italiano protagoniste della prima semifinale del Tomaso Grassi Award 2022, il nuovo corso del Superfrustino che sino al 9 agosto vedrà all’opera il gotha delle redini lunghe in vista della finale, programmata martedì 23 agosto. Dopo un interlocutorio quanto emozionante prologo “Premio ANIOC Delegazione Provinciale di Forlì – Cesena”, riservato ai gentlemen e vinto da Sharm El Sheik e Filippo Monti dopo percorso d’avanguardia chiuso in 1.17.8 su Byron del Ronco e Badgirl Fi, alla seconda corsa “Premio ANIOC Massimo Umberto Antoniacci Delegazione Comunale di Cesena”, hanno avuto inizio le manche abbinate al torneo, con Divina Breed e Tommaso Gambino vincitori dopo corsa di testa nei confronti di Ducan e Filippo Gallo e di Dylan Kriss, sul quale è salito Claudio Monte in sostituzione del rinunciatario Simone Mollo, media di 1.17.8 per il duo di netta estrazione sicula, driver palermitano e team cresciuto all’ombra della Favorita. Primi dieci punti assegnati e ancora la Sicilia in vetrina grazie al successo di Dario Di Maio alle redini di Aruba Cup nel “Premio ANIOC Grand’Ufficiale Giuseppe Ciani Fondatore Delegazione Provinciale Forlì – Cesena”, leader incontrastata sin dal via e solo avvicinata dai più seguiti Ultras Grif e Aleph Lux, con la media di 1.14.7 migliore performance cronometrica della prima parte di serata. Alla quarta, “Premio ANIOC Artista Adriano Maraldi”, nastri e doppio chilometro con Zico a segno nelle mani di Filippo Gallo a media di 1.15.6 su Beren e Topola Op giunte nei pressi ed alla quinta “Premio ANIOC Delegazione Comunale di Faenza”, finish vincente per Cometa Petral, ben guidata da Giuseppe Immobile e preminente in 1.15.5 su Ciro Jet e su Commander Crow. Tutto ancora da decidere all’ingresso in pista dei protagonisti del clou “Premio ANIOC Segreteria Nazionale”, Filippo Gallo e TommasoGambino divisi da pochi punti a favore del campano, ma con il driver palermitano in possesso dell’asso di cuori nella favorita Brooklyn Luxfavorita di prammatica che in 1.13.4 ha sbaragliato il campo regalando il pass per la finale, al bravo e per certi versi fortunato partner mentre Aura Gm e Barsela Burlon hanno battuto nettamente Algeria Jet, negando a Gallo una promozione persa per poche inesorabili lunghezze.

Il convegno di corse di martedì 12 luglio è stato anticipato dall’inaugurazione della mostra, allestita nel salone dell’ippodromo “Forza e trionfo, fascino e liberta, amore e rinascita: i 100 anni di nobiltà del cavallo sulla pista di Cesena (1922 – 2022)”, alla presenza dell’Assessore alla Cultura del Comune di Cesena Carlo Verona, del Presidente di HippoGroup Cesenate Massimo Umberto Antoniacci, dei delegati A.N.I.O.C., associazione partner dell’intera serata di corse al trotto e di alcuni tra i più noti artisti locali: Leonardo Lucchi, Luciano Navacchia, Fabio Castellani, Adriano Maraldi, Loretta Samorì, Patrizio Virzì. 

La mostra, organizzata da A.N.I.O.C. e da HippoGroup in occasione del centenario dell’Ippodromo del Savio, è stata curata dalla prof.ssa Gabriella Van Der Bach.

L’accesso per la visita è libero nelle serate di corse del 15 – 16 19 – 22 luglio, dalle ore 20 alle 24.

Per la rassegna culturale “Autori in Pista”, lo scrittore Luca Casadei è stato ospite del giornalista Paolo Morelli per la presentazione del suo primo romanzo “Il Caso Matias Ora”.

Articolo precedenteLeggi regionali e rischi per il gioco legale, As.Tro a Freni (Mef): “Urge moral suasion nei confronti dei presidenti di Emilia Romagna e Lazio”
Articolo successivoRiunito il Tavolo Tecnico Istituzionale del mondo dello sport, si è discusso anche di eSport. La sottosegretaria Vezzali: “Proposte emerse stanno avendo riscontri”