consiglio di stato
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – La sesta sezione del Consiglio di Stato ha accolto il ricorso del titolare di una sala slot, concedendo quindi l’istanza cautelare, contro pronuncia del Tar Bolzano che aveva precedentemente dichiarato improcedibile il ricorso della stessa sala nei confronti della provincia di Bolzano per la “Pronuncia di decadenza dell’autorizzazione alla gestione della sala giochi” e “la normativa locale sui luoghi sensibili”.

“Sussistono – hanno motivato i giudici – allo stato i presupposti per l’accoglimento dell’istanza di sospensione inaudita altera parte, tenuto conto della immediatezza della gravità ed irreparabilità del danno, almeno sino alla data del 30 marzo 2017 di trattazione in camera di consiglio dell’istanza medesima”.

La discussione per la camera di consiglio è stata fissata per il 30 marzo 2017.

Commenta su Facebook