tar tribunale
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Il Tar Lazio ha respinto – tramite ordinanza – il ricorso presentato contro Adm in cui si chiedeva l’annullamento, previa sospensione dell’efficacia, del decreto dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli – Direzione centrale tributi e monopoli giochi – Ufficio scommesse e giochi sportivi a totalizzatore di decadenza di un punto raccolta.

“Ritenuto, a un primo sommario esame, che il ricorso non presenti sufficienti profili di possibile fondatezza, in quanto presso i locali del punto di raccolta del sig. (…) risulta essere stata accertata la presenza di videoterminali che permettevano la raccolta del gioco online collegandosi a un sito facente capo a un soggetto privo di qualsiasi titolo, e atteso che il ricorrente, nella qualità di soggetto autorizzato alla raccolta delle scommesse, non poteva ritenersi estraneo all’utilizzo dei videoterminali presenti all’interno del proprio esercizio; ritenuti, pertanto, insussistenti i presupposti per concedere la misura cautelare richiesta; il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio (Sezione Seconda) respinge l’istanza di sospensione del provvedimento impugnato”.

Commenta su Facebook