Sei appuntamenti in cui semplificare l’apprendimento e l’educazione all’immagine sul tema della ludopatia a Sassuolo (MO).

Inizierà lunedì 10 febbraio, presso la Sala Teatro Temple di via Largo Bezzi 4, “Il gioco del Cinema”, il progetto realizzato con il contributo della Regione Emilia Romagna e che si inserisce all’interno del Piano Locale per il contrasto al gioco d’azzardo patologico, promosso dall’Unione dei Comuni del Distretto Ceramico e dall’Azienda Usl Distretto di Sassuolo.

Si tratta di uno dei due progetti che verranno proposti gratuitamente alla città per informare, prevenire e contrastare il problema delle ludopatie. Attraverso questo laboratorio proposto dall’associazione culturale Progettarte, dedicato al microcinema e all’atmosfera che si cela dietro una cinepresa, verranno mostrati gli effetti delle dipendenze dal gioco sulle persone. L’attività è rivolta a tutti, in particolar modo ai giovani tra i 16 e i 25 anni. Lo scopo dell’iniziativa ha una doppia finalità: educare al gioco sano e trasformare l’idea in un’immagine catturando e riproducendo una scena. Professionisti del settore accompagneranno gli iscritti durante il percorso.

“Questo è uno dei due progetti che verranno proposti gratuitamente alla città per informare, prevenire e contrastare il problema delle ludopatie – afferma l’assessore alle politiche sociali Sharon Ruggeri – sarà attraverso questo laboratorio proposto da Progettarte, dedicato al microcinema, che verranno mostrati gli effetti delle dipendenze dal gioco sulle persone”.