Nella giornata di ieri, 03 dicembre 2019, a conclusione di numerosi controlli da parte dei Carabinieri e della Polizia Locale di Asola, il Questore della Provincia di Mantova Paolo Sartori ha sospeso la licenza ad una sala giochi e scommesse di Asola (MN).

Dalle risultanze ottenute al termine di svariate verifiche effettuate dalle Forze dell’Ordine, in diversi giorni e nell’arco di alcune settimane, infatti, il gestore della sala slot ha ripetutamente e volontariamente non rispettato gli orari dello spegnimento obbligatorio degli apparecchi – le slot machine – con vincita di denaro.

In particolare, a seguito dell’accertamento di ben 4 violazioni dell’Ordinanza Sindacale di regolamentazione delle attività di gestione delle scommesse mediante l’utilizzo di apparecchiature elettroniche, erano state a suo tempo emesse altrettante sanzioni amministrative a carico del gestore, un cittadino cinese di 50 anni.

L’esercente, durante le ispezioni, ha peraltro dichiarato di non aver volutamente rispettato gli orari disposti dall’Autorità Comunale, asserendo che altrimenti “non sarebbe riuscito, economicamente, a proseguire la gestione dell’attività”.

Per quanto è stato quindi accertato, e valutato l’esito dell’iter procedurale effettuato dalla Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale della Questura di Mantova, il Questore Sartori ha disposto la sospensione della licenza per 15 giorni nei confronti della sala giochi. Qualora il titolare dell’esercizio pubblico sanzionato dovesse persistere ulteriormente in condotte illecite, potrà vedersi revocare definitivamente la licenza.