Si è tenuto ieri sera il convegno sulle dipendenze patologiche che ha cercato di definire un quadro generale nella città di Verona. Ad intervenire, all’auditorium dell’Istituto Don Bosco di Stradone, sono stati il dottor Fabio Lugoboni, responsabile unità medicina delle dipendenze Policlinico Rossi, e il dottor Lorenzo Zamboni, psicologo esperto di ricerche epidemiologiche.

“Il gioco d’azzardo è sicuramente un fenomeno crescente – ha detto Zamboni – e ci preoccupa perché coinvolge tutta la famiglia, non un individuo singolarmente”.

Tra i giovanissimi – si è evidenziato – sono diffuse le scommesse sportive e l’uso di giochi online apparentemente innocui che creano però dipendenza.