azzardo

Mentre si attende l’approvazione del Decreto Dignità, che vieta le pubblicità sul gioco d’azzardo legale, il motore di ricerca etico Lilo s’impegna a ritirare la pubblicazione di annunci pubblicitari sul gioco d’azzardo e scommesse legali dal suo motore di ricerca.

“Ritirando le pubblicità sul gioco d’azzardo e sulle scommesse legali, facciamo un ulteriore passo per un impegno in favore di un web più etico, rispettoso dell’utente su internet. In Francia, abbiamo già raccolto più di 980.000 €, riversati ad un centinaio di progetti sociali e ambientali e finanziati gratuitamente dalle ricerche degli internauti. L’Italia può certamente dare il là, spianando la strada per un modello che favorisca gli inserzionisti etici!”, ha dichiarato Federica Fusco, Business Developer Lilo.org Italia.

“Il divieto assoluto di pubblicità e sponsorizzazione dell’azzardo contenuto nel decreto dignità è un atto di civiltà fortemente voluto dal movimento Slotmob che, in questi anni, lo ha chiesto a gran voce insieme alle associazioni e ai movimenti del Cartello contro l’azzardo. È un primo un passo importante ridimensionare questo fenomeno devastante. Adesso occorre proseguire con altri provvedimenti come la trasparenza delle concessionarie e la riduzione dell’offerta. Il movimento Slotmob continuerà a monitorare le politiche del governo e a fare sensibilizzazione nelle scuole e nelle piazze, continuando a premiare i baristi che si sono rifiutati di vendere azzardo come forma di protesta civile” il commento di Gabriele Mandolesi, Portavoce di SLOTMOB.

Commenta su Facebook