Una sala giochi non autorizzata era stata allestita in un circolo privato di Marino (RM). All’interno di quest’ultima si intrattenevano circa un centinaio di ragazzi, di età compresa tra i 15 e i 25 anni, anche senza le mascherine e la giusta distanza interpersonale.

I Carabinieri della Compagnia di Castel Gandolfo hanno rilevato, in diverse occasioni, violazioni alla normativa di contenimento dell’epidemia da Covid-19 da parte del gestore dell’associazione giovanile, già destinatario di sanzioni per simili violazioni. Quest’ultimo, non ottemperando ai DPCM vigenti, è stato destinatario di un’ordinanza per la sospensione per 30 giorni dell’attività, emessa dalla Prefettura di Roma su proposta dei Carabinieri della Stazione di Santa Maria delle Mole.