Il 13 gennaio 2021, il tribunale dei magistrati presieduto dal magistrato dottor C.Galea ha comminato una pena detentiva di due anni con sospensione di quattro anni e una multa di € 50.000 a un uomo che si è dichiarato colpevole, tra le altre accuse, di essere coinvolto nella manipolazione di un evento sportivo e l’accettazione illecita di scommesse. La Malta Gaming Authority (Authority) elogia “il lavoro svolto dalla Polizia di Malta e la sua dedizione nell’affrontare qualsiasi forma di criminalità legata alla manipolazione di competizioni sportive e gioco d’azzardo illegale”.

L’Autorità assiste “continuamente le forze di polizia di Malta in tali indagini e continuerà a farlo in tutti i casi futuri al meglio delle sue capacità, al fine di sostenere il valore dell’integrità sportiva e per garantire che il gioco d’azzardo sia libero dalla criminalità”.

L’Autorità vorrebbe cogliere questa opportunità per “contattare le persone che potrebbero avere informazioni relative ad attività sospette di scommesse, partite truccate o qualsiasi altra illegalità correlata nello sport e/o gioco d’azzardo illegale per farsi avanti e riferire alla Sports Integrity Unit su [email protected] e alll’Unità investigativa su [email protected]”.