Sorpresi durante un controllo con diversi gratta e vinci rubati, in due sono finiti sotto processo per ricettazione in concorso.

I due imputati sono stati trovati in possesso di 25 gratta e vinci risultati rubati in una tabaccheria di Bastia Umbra (PG). Dai controlli sui numeri di serie è emerso che i tagliani, tipo “Battaglia navale”, “Nuovo miliardario”, “Super fortuna” e “Nuovo mega miliardario”, erano stati portati via nle corso di un furto in un’attività commerciale.

I due imputati non avevano saputo giustificare il possesso dei tagliandi se non dicendo che li avevano acquistati senza sapere che fossero rubati, ma non sapendo indicare in quale tabaccheria era avvenuto l’acquisto.

Lo riporta perugiatoday.it.