azzardo

La Società della Salute Empolese Valdarno Valdelsa ha pubblicato una manifestazione di interesse per la costituzione di un tavolo per il contrasto al gioco d’azzardo patologico.

Il termine per la presentazione delle candidature da parte dei soggetti del terzo settore interessati e aventi i requisiti è il 29 novembre. “Alla luce delle crescenti problematiche correlate alla diffusione del fenomeno del gioco d’azzardo e della necessità di un sempre maggiore coordinamento a livello locale tra tutte le istituzioni coinvolte, Asl e Società della salute promuovono la costituzione di un gruppo di lavoro interistituzionale (istituzioni scolastiche, forze dell’ordine, enti locali), per la prevenzione ed il contrasto del gioco d’azzardo sul nostro territorio.

L’avviso pubblico vuol individuare soggetti che si rendano disponibili a partecipare con continuità ai lavori del tavolo, individuando un proprio rappresentante con il ruolo di referente; partecipare con volontari e operatori ad incontri di formazione sui rischi del gioco d’azzardo; organizzare attività ed incontri di sensibilizzazione sull’argomento rivolti alla comunità.

La Società della salute si riserva di valutare la congruenza tra le finalità statutarie dei soggetti che hanno manifestato la propria intenzione a far parte di tale tavolo, non ammettendo quei soggetti che non dimostrano un effettivo coinvolgimento nella materia.

Alla scadenza del periodo di pubblicazione dell’avviso sarà formato un elenco di soggetti disponibili a partecipare al tavolo interistituzionale, ai quali sarà proposto un calendario di incontri per poter progressivamente affrontare alcune tematiche.

L’obiettivo è la costituzione di una rete interistituzionale e delle associazioni di volontariato e del privato sociale che si occupano del tema nell’Empolese Valdelsa e nel Valdarno Inferiore per il contrasto e la prevenzione del fenomeno.

Sarà definito un calendario di incontri a cadenza mensile. In questa fase si punterà a evidenziare, sulla base di un’analisi delle problematiche e delle potenzialità del territorio, i bisogni, le risorse da poter mettere in campo, le innovazioni da introdurre, le implementazioni da produrre ed i processi da attivare. Il tavolo si occuperà anche di formazione del personale e dei volontari su queste problematiche”.

Le adesioni vanno indirizzate a Società della salute Empolese Valdarno Valdelsa per posta elettronica ordinaria o a mezzo Pec, ai seguenti indirizzi:

Pec sds.valdarnoinferiore@postacert.toscana.it.

E-mail: sds.empolesevaldarnovaldelsa@uslcentro.toscana.it.

Commenta su Facebook