La questura di Brindisi ha chiuso un altro centro scommesse che continuava a operare nonostante il divieto imposto dal Dpcm. L’attività è stata controllata nella giornata di mercoledì 16 dicembre dai poliziotti della Sezione Volanti, nell’ambito di un servizio contro le violazioni delle norme anti Covid.

La saracinesche era abbassata a metà. Alla vista degli agenti, alcuni uomini si sono dileguati. Sono stati sorpresi all’interno del negozio, invece, il titolare e altre due persone. Il primo si è giustificato dicendo che si trovava lì per le pulizie del locale. Gli altri due non hanno fornito alcuna spiegazione. Per nulla convinti delle spiegazioni fornite, i poliziotti hanno recuperato in un cestino una ricevute effettuate nei giorni scorsi. All’interno di una stampante, invece, si trovava una ricevuta della stessa data del controllo. Per questo l’attività è stata chiusa per cinque giorni, mentre al titolare è stata inflitta una sanzione amministrativa.