L’assemblea di bilancio dei soci di HippoGroup Cesenate, società per azioni a capitale diffuso, si è svolta con la modalità tradizionale, cioè alla presenza dei soci (alcune decine), pur nel rispetto delle norme anti-Covid: l’assemblea si è svolta all’esterno, con gli amministratori e i soci che indossavano la mascherina e sedevano a prudente distanza uno dall’altro.

Il bilancio dell’esercizio 2019 – si legge su ilrestodelcarlino.it – è stato approvato all’unanimita: nonostante le crescenti difficoltà dell’ippica e del settore giochi, il bilancio si è chiuso con un utile netto di quasi 508mila euro, in calo del 28,6% rispetto all’anno precedente, che consentirà di erogare un dividendo di 5 centesimi per azione, due centesimi in meno dello scorso anno.

Rispetto all’esercizio 2018 c’è stato un lieve incremento sia del valore della produzione (27,2 milioni) che dei costi (26,4 milioni). Anche in presenza di notevoli difficoltà legate anche alla pandemia, HippoGroup continua a investire: a Cesena è stata realizzata la nuova strada per l’accesso al Bingo in modo da rispettare i parametri regionali, all’Arcoveggio di Bologna è stata rifatta l’area bar e agenzia scommesse, a Modena è stato avviata la costruzione della nuova sede del Bingo, al centro di allenamento Ippocampus di Castel San Pietro (struttura in proprietà) verrà realizzata a breve una pista con sabbia profonda, l’ultimo ritrovato per l’allenamento dei cavalli trottatori.