I funzionari dell’Agenzia Dogane e Monopoli (ADM) – in servizio presso la Sezione Operativa Territoriale di Catania, Ufficio dei Monopoli – hanno effettuato, in collaborazione con i militari dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, una operazione di controllo presso una sala giochi e di raccolta delle scommesse operante nella provincia catanese.

All’interno della sala, risultata sprovvista di licenza di pubblica sicurezza, sono stati rinvenuti 5 totem, 8 apparecchi funzionanti, non collegati alla rete telematica di ADM, privi di titoli autorizzatori, 6 computer con stampanti termiche per l’emissione di ricevute, vari quaderni contenenti annotazioni di puntate, vincite e nomi degli scommettitori, nonché tutto l’occorrente per l’esercizio del gioco d’azzardo (tavoli, fiches, carte da poker e da baccarat).

Le apparecchiature irregolari sono state sequestrate e il gestore del centro denunciato per esercizio abusivo dell’attività di gioco, facendosi carico delle sanzioni amministrative comminate per un importo di oltre 200.000 euro.