carabinieri
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Sequestrati due centri scommesse non in regola nel quartiere Arenella a Palermo. Le due attività, entrambe prive di autorizzazioni, sono state scoperte dai carabinieri della compagnia San Lorenzo. Il blitz è scattato nel corso di controlli effettuati con gli ispettori dell’amministrazione autonoma dei Monopoli di Stato.

Nel primo caso i militari hanno denunciato il titolare e l’addetto di un internet point. All’interno era stato allestito un vero e proprio centro scommesse, senza alcuna licenza prevista. Per questo motivo, oltre alle sanzioni amministrative, è scattato anche il sequestro dell’immobile e di tutta l’attrezzatura necessaria per le scommesse.

Saracinesche abbassate anche per un centro scommesse dove i militari hanno scoperto una vera e propria attività di raccolta di giocate sportive. Dall’insegna esterna ai monitor, dai palinsesti trovati sul bancone ai migliaia di coupon già stampati. Anche in questo caso però la titolare era totalmente sprovvista della licenza prevista dalla legge. Immobile e apparecchiature sono stati sequestrati.

Gli ispettori dei Monopoli di Stato (Aams) hanno elevato sanzioni per un totale di ben 180.000 euro, riscontrando, tra l’altro, anche l’assenza di materiale informativo in materia di dipendenza da gioco e della tabella dei giochi proibiti, entrambi contenenti informazioni necessarie per la tutela del gioco lecito e responsabile.
Commenta su Facebook