gdf

Il gestore di un bar di Pinerolo (TO) si era dotato di una valigetta “24 ore” dove al suo interno aveva occultato una videoslot totalmente abusiva. È quanto ha scoperto la Guardia di Finanza di Torino.

L’uomo aveva installato la slot, tra l’altro totalmente illegale e perciò priva di ogni forma di controllo, in una stanza posizionata nel retro del bar accessibile ai clienti “affezionati”. Lo stratagemma pensato dall’uomo permetteva, in tal modo, di nascondere la slot da occhi indiscreti facendola passare per un’innocua valigetta.

Il congegno, come accertato dai Finanzieri della Compagnia di Pinerolo che hanno condotto l’intervento, oltre ad essere sprovvisto delle autorizzazioni necessarie al fine di tutelare gli scommettitori, non era ovviamente nemmeno stato collegato alla rete dei Monopoli di Stato; così facendo, l’imprenditore riusciva ad eludere tutte le imposte dovute. Nel corso dell’intervento sono inoltre state individuate ulteriori videoslot non rispondenti alla normativa in vigore. Il gestore del locale è stato sanzionato per oltre 9.000 euro mentre la slot illegale è stata sequestrata.

Commenta su Facebook