L’International Betting Integrity Association (IBIA) ha unito le forze con gli organi arbitrali  Independent Betting Adjudication Service (IBAS) e eCOGRA per stabilire misure per informare e far avanzare il processo decisionale per la risoluzione delle controversie relative alle scommesse dei clienti. L’approccio si riferisce a circostanze in cui le vincite dei clienti non vengono pagate per il periodo in cui un evento sportivo è oggetto di indagine.

In precedenza, quando i consumatori frustrati si avvicinavano a organi arbitrali, questi dovevano richiedere aggiornamenti da parte degli operatori su ogni reclamo del cliente su base frammentaria durante tutto l’anno. Ciò ha comportato un notevole dispendio di tempo e sforzi amministrativi per conto degli organismi e degli operatori dell’arbitrato, con alcuni casi che hanno richiesto più di due anni per essere completati mentre gli organismi sportivi hanno intrapreso indagini sulla potenziale corruzione. In base all’accordo, IBIA cercherà aggiornamenti su tutti i casi in sospeso di scommesse sospette che ha segnalato agli sport due volte l’anno. Gli organi di arbitrato contatteranno quindi gli operatori utilizzando la stessa sequenza temporale.

Khalid Ali, CEO dell’International Betting Integrity Association, ha spiegato: “L’approccio ha lo scopo di migliorare la condivisione delle informazioni sullo stato dei conti sospesi collegati a potenziali partite truccate. Gli sport sono stati di supporto, il che è vitale in quanto il processo si basa sul feedback delle loro indagini. I membri IBIA vogliono fare tutto il possibile per impedire ai corruttori di beneficiare finanziariamente e continueranno a sospendere i conti ove opportuno. Tuttavia, è noto che non tutte le scommesse sospette sono corrotte e che i consumatori innocenti non dovrebbero essere penalizzati”.

Richard Hayler, amministratore delegato dell’Independent Betting Adjudication Service, ha dichiarato: “Accogliamo con favore questa risposta ponderata e proporzionata a un problema sollevato da IBAS con IBIA. Siamo ottimisti sul fatto che il sistema alleggerirà alcune delle difficoltà precedentemente causate quando i conti e i saldi dei clienti sono stati sospesi – o le scommesse lasciate instabili – per periodi indeterminati, durante i quali i fornitori di ADR non potevano offrire consigli pratici o informazioni ai richiedenti. La soluzione sviluppata da IBIA accelererà questo processo. Ciò rassicurerà i nostri giudici sul fatto che importanti indagini restano attive e incoraggerà gli operatori e coloro che indagano a verificare se ogni scommessa su un evento sospetto debba essere trattata allo stesso modo. Presenta sia i vantaggi di ADR che fornisce feedback al settore sia la capacità del lavoro collaborativo di offrire miglioramenti pratici del servizio”.

Tex Rees, direttore di eCOGRA, ha dichiarato:“ Queste iniziative sono state necessarie e forniscono chiarezza e coerenza sia per i consumatori che per gli operatori. Apprezziamo l’approccio collaborativo e inclusivo adottato da IBIA, che dimostra ciò che può essere raggiunto quando l’industria lavora insieme per fornire soluzioni pratiche e elevare gli standard”.

Il processo è stato concordato da IBIA e dai suoi membri, che costituiscono molti dei maggiori operatori del mondo, e IBAS ed eCOGRA, che rappresentano due dei principali organi di risoluzione delle controversie dei clienti che coprono il Regno Unito e mercati regolamentati più ampi. L’approccio è iniziato dall’inizio del 2020 e sarà monitorato per vedere se può essere implementato in altri mercati. Tutte le parti interessate ad aderire a questo approccio sono invitate a contattare IBIA all’indirizzo [email protected]