Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) L’idea non è proprio originale ma se il governo di Atene riuscirà ad attuarla potrà dire di averlo fatto prima di noi. Nell’ambito di una serie di interventi contro l’evasione fiscale, la Grecia lancerà a novembre una tombola mensile che prevede premi da 1.000 euro a chi usa carte di credito. Lo ha annunciato il Ministro delle Finanze.

In accordo con i creditori, Ue e Fmi, il Ministero delle Finanze ha stanziato un montepremi di 12 milioni di euro l’anno per questa lotteria, la cui sfida è quella di diffondere l’uso delle carte di credito e scoraggiare quello dei contanti.

Secondo il ministero greco, diverse forme di “lotterie fiscali” sono già state applicate altrove, in particolare in Portogallo e in Italia, anche se, va precisato, nel nostro Paese non è ancora stata avviata per problemi di carattere ‘tecnico’.

In Grecia il primo sorteggio mensile deve avvenire alla fine di ottobre o all’inizio di novembre con l’assegnazione di un milione di euro tra 1.000 vincitori. Il jackpot non sarà imponibile, ma può essere sequestrato se assegnato a chi ha debiti con l’erario.

Per il momento il Ministero delle Finanze si è astenuto dal fare previsioni sugli effetti economici di questa misura. Francesco Berni

Commenta su Facebook