Nell’ambito delle attività finalizzate a contrastare il gioco illegale, i funzionari ADM di Bari hanno sanzionato il titolare di un Internet Point di Ginosa (TA) per la messa a disposizione al pubblico di strumenti informatici atti a esercitare, abusivamente, l’attività di gioco a distanza.

L‘esercizio è stato individuato attraverso una attenta attività di analisi dei rischi, coordinata dalla Direzione Centrale Antifrode e Controlli e sviluppata mediante l’impiego delle banche dati a disposizione di ADM.

Il conseguente accesso presso la struttura è stato preceduto da una prolungata attività di ricognizione e appostamento fisico che ha consentito di documentare la presenza di clienti-giocatori che vi accedevano, circostanza riscontrata dalla consultazione delle giocate effettuate on-line tramite il PC presente nel locale.

Al titolare dell’esercizio commerciale sono state elevate le contestazioni amministrative e pecuniarie previste dalla normativa vigente, per aver messo abusivamente a disposizione apparecchi destinati al gioco, mentre le apparecchiature informatiche destinate all’attività illecita sono state sottoposte a sequestro amministrativo.

Inoltre, avendo l’esercente svolto un’attività (Internet Point) non rientrante tra quelle ammesse nell’attuale periodo di emergenza pandemica da COVID-19, si è provveduto a segnalare l’accaduto alla Prefettura di Taranto, territorialmente competente, per la valutazione delle connesse fattispecie sanzionatorie di natura amministrativa e penale.