camera
Print Friendly, PDF & Email

“Lo Stato ha creato un mostro che succhia la linfa vitale per il suo bilancio, solo nel 2017, secondo le stime disponibili, ha garantito più di 10 miliardi di euro di gettito fiscale”. Lo dichiara Roberto Novelli, deputato di Forza Italia, riguardo alle misure sulla ludopatia introdotte nel decreto dignità in discussione alla Camera questa settimana.

“Contrastare un fenomeno che ha provocato conseguenze socio economiche inquietanti, con misure spot quali il divieto di pubblicità diretta o indiretta dei giochi, non basta. Apprezzando e condividendo l’intento di contrastare il fenomeno dilagante della ludopatia, risulta chiaro come un tema così complesso non possa essere affrontato con misure frammentate che rischiano soltanto di ampliare i margini di manovra per l’industria del gioco illegale. Proprio in quest’ottica e con l’intento di rendere più efficace la prevenzione e il contrasto a quella che, provocata dallo Stato, è diventata una malattia sociale sempre più diffusa, presenterò un ordine del giorno nell’ambito del “decreto dignità” che impegni il governo a valutare l’opportunità di introdurre l`utilizzo obbligatorio del codice fiscale per l`accesso a ogni tipo di gioco lecito (apparecchi, bingo, giochi numerici a totalizzatore, giochi a base ippica, giochi a base sportiva, lotterie, lotto e scommesse virtuali) con limitazione mensile delle giocate, prevedendo la trasmissione automatica dei dati circa il volume di giocate all`Agenzia delle Entrate per gli accertamenti anti-evasione e utilizzo di denaro per il gioco, proveniente da attività illecite”, conclude Novelli.

Commenta su Facebook