cesena
Print Friendly, PDF & Email

“Con molta probabilità hanno iniziato i lavori prima che il regolamento diventasse esecutivo e quindi, noi come amministrazione, non abbiamo potuto fare altro. C’è una sede universitaria molto vicina e poi sono presenti anche altri centri sportivi in zona”.

E’ quanto dichiarato dall’assessore allo Sviluppo Economico del Comune di Cesena, Lorenzo Zammarchi, in merito alla mancata apertura di una nuova sala giochi sul territorio i cui lavori erano già in stato avanzato. A non permettere l’apertura il regolamento comunale, divenuto subito esecutivo, che vieta alle sale da gioco di operare vicino a luoghi ritenuti sensibili (scuole, centri sportivi, centri religiosi, asili e chiese).

Commenta su Facebook