Si è tenuto ieri, tramite piattaforma telematica, un nuovo incontro del Directors General Customs Forum (DGCF).
Il Forum, com’è noto, è stato organizzato per la prima volta dal Direttore Generale ADM, Marcello Minenna, nel 2020 e vede riuniti gli Organi di vertice delle Amministrazioni doganali dell’Unione Europea attorno ad un tavolo virtuale informale. L’incontro tenutosi ieri è stato organizzato dai colleghi della Dogana Austriaca e ha visto come argomento principale di discussione, lo stato di attuazione del MASP (Multi-Annual Strategic Plan for electronic customs).
Dopo una breve presentazione del report della Corte dei Conti europea, si è discusso degli interventi necessari per la completa realizzazione ed uso dei sistemi elettronici a supporto delle transazioni doganali, del pieno scambio informativo tra autorità doganali ed operatori economici e della completa eliminazione dei processi e delle transazioni doganali basati unicamente su supporti cartacei. Al termine della discussione è stato rilevato che, sebbene la maggior parte dei lavori è in fase di avanzamento, molte di queste attività progettuali richiederanno ulteriori sforzi, sia in ambito nazionale che comunitario e l’attuazione concreta degli steps di lavoro rimanenti impegneranno le Amministrazioni fino al 2025 ma la sinergia delle azioni permetterà di rendere pienamente operativa l’attuazione del CDU (Codice Doganale Unionale).