Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Il Tar Sicilia ha respinto – tramite decreto – il ricorso presentato contro Questore di Palermo, Ministero dell’Interno e Aams in cui si chiedeva l’annullamento del provvedimento con il quale era stata decretata la revoca della licenza per la gestione di un punto di raccolta scommesse a Palermo.

“Vista l’istanza di misura cautelare monocratica proposta dal ricorrente – spiegano i giudici – ritenuto che debba essere rigettata tale domanda in quanto il pregiudizio (economico) temuto dal ricorrente va delibato in rapporto al preminente interesse pubblico generale perseguito col provvedimento impugnato (tutela della sicurezza e dell’ordine pubblico) sicché occorre che siano pregnanti e di immediata percezione le ragioni poste a sostegno del ricorso; il che non avviene nella specie. Rigetta la suindicata domanda cautelare provvisoria. Dispone che all’esame collegiale dell’inibitoria si provveda alla camera di consiglio del 27/01/2017”.

Commenta su Facebook