L’operatore di gioco d’azzardo AG Communications pagherà una sanzione di £ 237.600 per i fallimenti antiriciclaggio (AML). L’operatore – che opera come Aspire Global e gestisce 66 siti web – riceverà anche un avvertimento ufficiale e avrà condizioni aggiunte alla sua licenza.

Le violazioni AML riguardavano l’impossibilità per l’operatore di dimostrare di aver effettuato adeguati controlli di due diligence su sei aziende terze con cui aveva stipulato partnership white-label.

Ulteriori condizioni di licenza stabiliscono azioni specifiche che il licenziatario deve intraprendere per garantire che siano condotti controlli approfonditi di dovuta diligenza.

Le partnership white-label coinvolgono un operatore autorizzato che gestisce un’attività di gioco d’azzardo utilizzando il marchio di un’altra azienda.

Articolo precedenteMalta, annullata l’autorizzazione per Morpheus Games (MT)
Articolo successivoSenato, M5S presenta ddl per l’istituzione di una Commissione parlamentare d’inchiesta sul fenomeno delle mafie: attenzione anche a giochi e scommesse