Funzionari ADM in organico all’Ufficio dei Monopoli per la Puglia, il Molise e la Basilicata, unitamente ad agenti della Squadra Mobile di Taranto, nell’ambito dell’attività mirata al contrasto del gioco illegale, del gioco minorile e a tutela del corretto adempimento fiscale, hanno sventato una raccolta abusiva di scommesse nella provincia del capoluogo jonico.

La sinergica attività di verifica posta in atto ha riguardato una serie di esercizi commerciali siti nella provincia di Taranto, individuati attraverso una preliminare analisi e riscontro delle banche dati a disposizione. All’interno di uno di essi, il cui controllo era stato preceduto da un’attività di ricognizione e appostamento fisico per documentarne l’afflusso di clienti, veniva accertata un’illecita raccolta di scommesse attraverso due apparecchi messi a disposizione per il gioco on-line, sottoposti entrambi a sequestro amministrativo con contestazione delle violazioni previste dal TULPS, nello specifico il pagamento in misura ridotta della sanzione amministrativa pecuniaria di € 20.000 e la chiusura da 30 a 60 giorni dell’esercizio.